Conclusa la settimana degli Under-14 a Riccione

Conclusa la settimana degli Under-14 a Riccione

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Si è concluso il Campionato Italiano Under 14 svoltosi a Riccione dal 10 al 18 maggio e che ha visto impegnata la Scherma Desio con 14 atleti nelle diverse categorie e specialità.

Thomas Villa nel fioretto Giovanissimi (11 anni) ha condotto il girone eliminatorio con 3 vittorie meritate, incappando però anche in alcuni incontri che perde con il rammarico di poter fare di più e si ferma poi ai 64.

Evelina Vakhitova tra le Giovanissime sempre di Fioretto conquista 1 vittoria nel girone fermandosi alle porte delle prime 64, ancora intimidita dalla competizione per la poca esperienza.

Martina Biella, tra le Bambine (10 anni) di Fioretto con 2 vittorie nel girone all’italiana vince l’incontro di eliminazione diretta per i 64, un po’ troppo condizionata dalla troppa ansia per il risultato.

Luca Cappelletti e Riccardo Rossi tra gli Allievi (13 anni) di Fioretto, con 2 vittorie il primo e 3 il secondo nel primo turno, si fermano entrambi all’incontro per i 64, con qualche rammarico per alcune sbavature nell’approccio mentale alla gara.

Anna Marzorati e Alice Galimberti tra le Ragazze (12 anni) di Spada, conducono una prova convincente con 3 vittorie ciascuna nel girone eliminatorio e si fermano poi rispettivamente alla prima e alla seconda diretta, con Alice che entra nelle prime 64.

Daniel Di Fonso tra gli Allievi di Spada non conquista vittorie ma fa esperienza di gara, imparando a gestire l’ansia, che rappresenta ancora la sua avversaria principale.

Giada Cappellini e Giorgia Marino tra le Allieve di Fioretto conquistano 3 vittorie nel girone Giada e 5 Giorgia, quest’ultima con il rammarico di un assalto perso che complica poi il successivo canale di eliminazione diretta. Giada vince perentoriamente l’incontro per le 64 con punteggio 15-2 e perde poi quello per le 32. Giorgia procede invece fino all’assalto per le 16, dove pur sconfitta 15-14 è autrice di una prova magistrale per tecnica e carattere contro un’avversaria molto difficile.

Nicolas Ferreri tra i Ragazzi di Spada con 2 incontri vinti nel girone e l’assalto per i 128 conquistato per 15-13, affronta la gara con serenità e dimostrando di essere migliorato sul piano tecnico grazie al lavoro svolto con i Tecnici nel corso degli allenamenti.

Beatrice Marino tra le Allieve di Spada senza vittorie manca ancora di esperienza, ma focalizza i punti sui quali lavorare se vorrà migliorarsi, soprattutto sul piano tecnico.

Riccardo Cabula e Brian Vargiu tra i Giovanissimi di Spada, il primo con 1 vittoria nel girone e l’incontro per i 128 conquistato 10-9 con una buona prova di carattere, il secondo con 2 vittorie nel girone e l’assalto per i 128 perso, hanno entrambi ancora da maturare più esperienza e capacità di mettere a frutto i consigli degli allenatori.