I risultati della prova di qualificazione di Ciserano

I risultati della prova di qualificazione di Ciserano

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Trasferta a Ciserano (BG) nel weekend sia per gli Under-14 sia per gli Assoluti, impegnati nelle rispettive prove di qualificazione al Campionato Italiano. Giorgia Marino, il venerdì, conquista il sesto posto nella prova Ragazze-Allieve (13-14 anni) di Fioretto, confermandosi tra le migliori dopo più di un anno di assenza dalle pedane e al primo anno della categoria più difficile dell’Under-14, quella che la vede confrontarsi anche con avversarie di un anno maggiori. Giorgia conclude il girone all’italiana con una sola sbavatura, perdendo un incontro alla sua portata, ma risulta 3° nella classifica parziale e passa di diritto la prima fase del tabellone di eliminazione diretta. Vince poi l’incontro per entrare nelle prime 8 e perde quello per l’accesso alle semifinali, contro un’avversaria che in altre occasioni aveva battuto, ma che la coglie di sorpresa all’inizio dell’assalto dimostrandosi molto motivata a vincere e Giorgia non riesce a contenerla per poi dover sempre inseguire in rimonta. Nella stessa gara Giada Cappellini è un po’ appesantita nella sua azione schermistica, troppo condizionata dall’emozione che spesso prende il sopravvento  e non le permette di leggere lucidamente i momenti dell’incontro. Sempre il venerdì Nicolò Greco Lucchina al suo esordio in gara tra i Ragazzi-Allievi di Spada, conquista due vittorie nel girone e perde poi 15-11 la diretta per i 32, combattendo comunque fino alla fine senza arrendersi. Riccardo Rossi e Luca Cappelletti, quest’ultimo all’esordio in gara, tra i Ragazzi-Allievi di Fioretto, non superano il turno per i 16. Riccardo dovrà lavorare per ritrovare fiducia e concretezza già a partire dagli allenamenti, mentre Luca, rotto il ghiaccio con la sua prima gara, con una vittoria nel girone, ha acquisito maggior consapevolezza di quello su cui lavorare per migliorarsi. Il sabato in gara gli Assoluti di Spada Maschile con Martin Bianchi, Mattia Gambino e Leandro Levorin, quest’ultimo unico a passare il turno di girone e a qualificarsi per il tabellone di eliminazione diretta della domenica, grazie alle due vittorie conquistate, che lo mettono però subito di fronte ad un assalto difficile con il numero 2 in classifica dove perde 15-4 per i 64. La gara nella categoria Assoluti per loro è soprattutto un’occasione per imparare a rafforzare il proprio approccio alla competizione, che troppo spesso li vede rinunciare davanti alle difficoltà e un bagaglio di informazioni utili per i Tecnici per continuare nel lavoro di focalizzazione mentale, cosa che troppo spesso viene meno durante gli assalti compromettendo la prestazione tecnica. Sempre sabato, tra le Fiorettiste categoria Assoluti, Serena D’Orto e Martina Maffia scendono in pedana con le medesime prospettive di fare esperienza. Martina conquista una vittoria nel girone e in altri due incontri è ad un passo dal chiuderli in vantaggio, ma si lascia rimontare: una prova comunque di carattere la sua, capace di rendersi conto degli errori. Ultimi a scendere in pedana i tre Maschietti (10 anni) di Fioretto, Alberto Ardiri, Matteo Lingua e Thomas Villa, tutti al loro debutto in gara. Thomas con due vittorie nel girone entra poi nei primi 16 imponendosi sull’avversario per 10-3 nell’assalto di eliminazione diretta. Alberto, con una vittoria nel girone, pur perdendo l’assalto per i 16, mostra una scherma fatta di azioni pulite e capacità di ragionamento, che al momento non lo ripagano mancandogli ancora un po’ più di malizia agonistica. Matteo paga un po’ di emozione e qualche dettaglio tecnico ancora da raffinare in vista delle prossime gare previste per il mese di maggio.