I risultati della 2° Prova Interregionale Under-14

I risultati della 2° Prova Interregionale Under-14

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Si è svolta presso il Palainsubria di Varese la seconda prova interregionale Under-14, con atleti provenienti da Lombardia, Piemonte e Liguria. Sabato nel Fioretto categoria Giovanissime (11 anni) si conferma l’ottimo momento di Giorgia Marino, che sale sul terzo gradino del podio dopo aver conquistato con sicurezza girone ed eliminazioni dirette fino all’assalto di semifinale, dove partita in svantaggio subendo l’avvio deciso dell’avversaria, riesce poi a recuperare fino al punteggio di 10-7 dovendosi “accontentare” del 3° posto, in una gara che l’ha vista tra le protagoniste. Giada Cappellini nella stessa gara mostra determinazione da vendere, con qualche momento di confusione nella sua azione schermistica dovuto all’emozione che ogni tanto torna a prendere il sopravvento. 3 vittorie nel girone e la sconfitta per i 16 le lasciano però la voglia di migliorarsi ancora. Serena D’Orto tra le Allieve (12-13 anni) di Fioretto conquista 2 vittorie nel girone e vince l’assalto di eliminazione diretta per i 32, fermandosi poi all’assalto per le prime 16: carattere e grinta devono ancora trovare la giusta espressione tecnica, ma Serena sta incominciando a muovere i suoi primi passi anche nella Sciabola e il suo futuro potrebbe essere questo.

Domenica tra i Giovanissimi di Fioretto, Riccardo Rossi con 3 assalti vinti nel girone e la prima diretta dominata con il punteggio di 10-0, non riesce poi ad entrare nei 16, pur mostrando una buona scherma, condizione atletica e carattere: gli è mancata la capacità di focalizzare gli errori e correggerli, cosa che certamente gli riuscirà di ottenere dopo questo piccolo “schiaffo” subìto, data la sua grande voglia di crescere. Tra i più grandi, nella categoria Allievi, Lorenzo Cavalca con 2 vittorie sciupa diversi assalti nel girone, a causa della poca precisione di punta, anche se lo sviluppo della sua azione è corretto: si ferma questa volta ai 32, ma non deve scoraggiarsi. Alessandro Montanari, chiude anche lui il girone con 2 vittorie, uscendo sconfitto di poco con il punteggio 15-10 dalla diretta per i 32, dopo una rimonta esaltante in cui riesce a dare quel meglio di sé che a tratti gli è mancato negli altri assalti della mattina. Federico Ermeti, nella stessa gara, non riesce a trovare il giusto approccio mentale alla competizione e la sua gara ne risulta quindi compromessa sin dal girone. Angelica Pellegrino è invece alla sua prima gara, nella categoria Allieve di Spada e pur fermandosi ai 32, si dimostra lucida nel gestire gli assalti: ogni stoccata messa è l’occasione per lei per acquisire quell’esperienza che ancora le manca e le 2 vittorie nel girone, con la vittoria poi alla diretta per le 64, sono un ottimo biglietto da visita su cui costruire la sua crescita.