Diffusi i dati di insight delle pagine Facebook di Scherma Desio durante il Trofeo 2019

I dati di insight raccolti sulle pagine Facebook sono come i dati di ascolto dell’Auditel per le trasmissioni televisive: registrano i picchi di interesse degli utenti verso determinati argomenti e l’affluenza dei visitatori nelle diverse sezioni di una pagina social. Attraverso l’analisi statistica delle interazioni degli utenti si possono sviluppare efficaci campagne di marketing  a favore degli stakeholders di un evento, ma quello che vogliamo approfondire in questo speciale è la ripartizione dell’interesse generato durante la due giorni di gare del Trofeo Città di Desio. Dai grafici si possono notare picchi di affluenza sia sulla pagina di Scherma Desio, organizzatrice dell’evento, sia su quella dedicata allo streaming video delle gare, con un evidente collegamento tra le due. Il pubblico ha mantenuto un trend di interesse costante ripartito su tutti i momenti delle gare, dai gironi alle finali fino alle premiazioni, con veri e propri picchi il sabato sulla gara Open di Spada femminile, favoriti dalla partecipazione di una campionessa quale Erika Kirpu e, la domenica, sulle gare di Fioretto delle categorie Giovanissimi e Ragazzi/Allievi, favoriti evidentemente dal passaparola nell’ambito della cerchia di alcune Società partecipanti. Picchi di interesse anche per i contributi giornalistici quali interviste e approfondimenti a latere delle gare, segno della curiosità del pubblico di non addetti ai lavori per gli aspetti di contorno rispetto ai temi più propriamente tecnici. Il post pubblicato il martedì, a due giorni di distanza dal decomissioning dell’evento, con il riepilogo e il sommario della manifestazione, attira il maggior numero di letture con un aumento esponenziale del dato di copertura che raggiunge una percentuale vertiginosamente più alta della media dei post di Scherma Desio, a testimonianza di un interesse per la manifestazione che coinvolge una cerchia di pubblico più ampia dei soli appassionati e portatori di interesse anche al di fuori dell’ambiente scherma. Il lavoro svolto per la promozione del Città di Desio, prima durante e dopo la manifestazione e l’impegno profuso nella realizzazione del video streaming, per il quale si ringrazia la professionalità di Giuseppe Turri, hanno dato i loro frutti in termini di visibilità di Scherma Desio sul territorio e non solo, configurando il Città di Desio come un’iniziativa che gioca d’avanguardia anche sul piano tecnologico e della comunicazione, proiettando questo evento ad un futuro di ulteriori sforzi e miglioramenti in cantiere per il 30° anniversario dell’edizione 2020.