I desiani in pedana alla Coppa Italia Regionale

I desiani in pedana alla Coppa Italia Regionale

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Si è svolta a Brembate di Sopra (BG) la fase regionale della Coppa Italia 2018 categoria Assoluti, con diversi atleti di Scherma Desio scesi in pedana nella due giorni di gare. Sabato Ilan Bavaresco nella Spada Maschile conduce un buon girone, dal quale esce con tre vittorie che gli valgono il passaggio al tabellone delle eliminazioni dirette. Ilan è in ottima condizione fisica, tira bene ed è concentrato, ma negli assalti che perde, pur riuscendo spesso a portarsi in vantaggio, non riesce a mettere la stoccata finale facendosi rimontare a metà incontro. Ilan deve avere fiducia perché la strada presa è buona e i risultati sono vicini ad arrivare. Samuel Di Pasquale e Mattia Nobile gareggiano nella Sciabola Maschile. Samuel si trova in un girone veramente difficile, con avversari di caratura ed esperienza: pur senza vincere incontri Samuel tira al meglio delle sue possibilità senza arrendersi mai e questo è l’atteggiamento giusto, che dimostra sempre anche negli allenamenti con una ritrovata voglia di stare in pedana che gli porterà di certo le soddisfazioni meritate. Mattia conduce un buon girone con tre vittorie, ma alla prima diretta incontra un avversario tecnicamente più forte dal quale non può che imparare sul piano tecnico e tattico. La domenica è per i fiorettisti Marco Maiocchi, Gabriele Pagani e Fabio Turri. Il primo tira bene a tratti, ma gli manca la continuità necessaria, di concentrazione e voglia di vincere, come negli allenamenti: quello che si raccoglie in gara è ciò che si semina sulle pedane della palestra e Marco sembra non ricordarselo sempre. Gabriele nel girone non riesce a trovare la chiave giusta per entrare davvero in gara, a volte troppo timoroso di fare la sua scherma, che quando invece si esprime gli consente di guadagnarsi due vittorie, purtroppo non sufficienti a qualificarlo al tabellone delle dirette, dal quale è il primo degli esclusi. Fabio con tre vittorie nel girone accede alle dirette, dove viene sconfitto 15-11 dopo un cedimento a metà assalto, che conduceva di due stoccate, che permette all’avversario di riguadagnare fiducia e chiudere l’incontro a suo favore.